Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Il calcio alla Mauritius

29 Dicembre 2020

Sembra impossibile ma anche nelle Mauritius famosa per le sue spiagge, lagune e scogliere e parchi nazionali lo sport più popolare è il calcio.

Si contano sin dall’inizio del XX secolo grazie ai coloni britannici club legati alle scuole

come il Royal College di Curepipe e il Saint-Joseph College o altri creati da specifici segmenti della popolazione che all'epoca costituivano la società mauriziana.

Alcuni nomi di club si riferiscono all'eredità di coloro che hanno giocato per loro, come i draghi cinesi, o l'emblema della nazionale nel caso del Dodo Football Club (dal nome del grande uccello incapace di volare e ora estinto che in precedenza si trovava solo a Mauritius).

Passo dopo passo, le strutture specifiche sono state implementate dai club e dall'amministrazione calcistica mauriziana, tra cui un campionato nazionale che ha visto la luce per la prima volta nel 1935, seguito da una seconda competizione nazionale - la Coppa della Repubblica - nel 1957.

Durante quel periodo, fu formata una squadra nazionale, conosciuta affettuosamente come Club M, e giocò la sua prima partita nel 1947 contro una squadra dell'isola di Reunion. La squadra vinse dieci titoli consecutivi all'Indian Ocean Games Triangular (il precursore degli Indian Ocean Island Games) tra il 1947 e il '63.

Nel 1952 fu creata la Mauritius Football Association per coordinare le attività calcistiche sull'isola. Dieci anni dopo, ottenne l'adesione alla African Football Confederation (CAF) e nel 1964 divenne membro della FIFA mentre nel 1955 fu costruito lo stadio George V nella città di Curepipe.

Nonostante questi sviluppi positivi, il paese ha avuto difficoltà a stabilirsi sulla scena continentale a causa delle sue dimensioni ridotte: solo 2.000 chilometri quadrati.

Solo una volta Mauritius si è qualificata per la CAF African Cup of Nations (nel 1974), con un solo titolo di Indian Ocean Island Games al suo nome (1985).

Nel 2001, il calcio a Mauritius è stato ristrutturato come parte dell'attuazione della legge sullo sport del paese. È stato quindi deciso di dividere i vari club nei tre livelli della Liga mauriziana in base alla posizione geografica e non all'origine etnica, come in precedenza.

Anche la federazione calcistica nazionale ha deciso di concentrarsi molto di più sul calcio giovanile e si è posta l'obiettivo di un maggiore coinvolgimento nel calcio internazionale in particolare e nello sport in generale.

Il 2003 ha visto le Mauritius ospitare i Giochi dell'Isola dell'Oceano Indiano nello stadio George V, che è stato rinnovato per l'occasione.

La nazionale di calcio ha sfruttato al massimo il vantaggio in casa e ha vinto ancora una volta il torneo. P

Negli ultimi anni l'organo di governo del calcio mondiale ha implementato una serie di Goal Project e nel 2013 è stato inaugurato un campo artificiale presso il centro ad alte prestazioni Trianon. Questo investimento ha trasformato il centro in un punto focale incredibilmente importante per circa 80.000 calciatori in tutta l'isola.

A livello internazionale, il punto più alto è arrivato circa due decenni fa, quando Mauritius è salita al 116 ° posto nella classifica mondiale FIFA / Coca-Cola.

Sfortunatamente per i Dodos, sono usciti dalle qualificazioni per la CAF African Cup of Nations 2021 e la FIFA World Cup Qatar 2022 ™ riuscendo però a dar filo da torcere agli avversari.

Per dare un significativo cambiamento e rilanciare il calcio nazionale sono stati nominati un direttore tecnico (Zunaid Mall sudafricano) e un nuovo allenatore della nazionale  il franco-algerino Boualem Mankour) con esperienza in Francia al FC Seichamps.

c.s.

fonte fifa,com

 

Gallery: 

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare:

Promuovi la tua attività su CalcioScout