Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Come conquistare il tifoso a prescindere dal risultato sportivo

10 Luglio 2020


Come conquistare il tifoso a prescindere dal risultato sportivo 

Sono molteplici le mosse da poter adottare per intercettare nuovi tifosi e cercare di fidelizzarne altri. Prima di capire con che cosa e in che modo una società può operare, è  necessario però distinguerne le diverse tipologie.


Senza entrare troppo nel dettaglio, possiamo riconoscere il tifoso super appassionato che vive per la squadra e la seguirebbe sempre e comunque, colui che sta nel mezzo e che quindi lo fa in maniera occasionale, e il non tifoso. 

Ognuno di questi avrà delle caratteristiche, dei gusti e dei valori ben definiti che lo contraddistinguono dagli altri: è su queste peculiarità che va a lavorare il marketing cercando di raggiungere e quindi intercettare il tipo di cliente scelto. 

Infatti, a seconda del tipo di supporter e della sua giornata tipo è possibile fornire diversi servizi ad ognuno di loro. 

Il comportamento del tifoso nello sport, e quindi anche nel calcio è fortemente condizionato dal risultato sportivo in quanto capace di trasmettere emozioni diverse a seconda dell’esito dell’incontro. Per tale ragione è  necessario innanzitutto conquistare fiducia e cercare di far in modo che si risenta il meno possibile di ciò. 

Sappiamo che ormai la squadra viene seguita quotidianamente e per di più grazie ai social è diventato ancor più semplice ed immediato. 

Se da un lato tutto ciò può essere considerato positivo, l’altra faccia della medaglia rivela che non sempre è così: non è affatto semplice comunicare soprattutto quando i risultati sportivi non sono positivissimi.

Per fare in modo di ovviare un minimo a tale problema è indispensabile informare le persone e comunicare con loro mantenendo un messaggio lineare, univoco e coerente nel tempo. 

I tifosi seguono moltissimo la squadra ma ancor di più i loro beniamini, a maggior ragione quindi diventa importante curare l’immagine dell’atleta oltre che del club. 

Ma quali possono essere allora i modi per comunicare? E soprattutto, che cosa si può comunicare?

Proviamo a tornare indietro nel tempo di pochi mesi, quando tutta l’Italia, a causa del lockdown è rimasta bloccata in casa. Abbiamo attraversato un periodo in cui la sospensione dei campionati ha portato a non avere più la possibilità di avere eventi live da seguire né allo stadio né comodamente dal proprio divano di casa. 

Avete notato in che maniera si sono mosse le varie società sportive, relative leghe e federazioni? 

Ebbene, sono stati trasmessi video ed addirittura intere partite del passato con l’intento comune di trasmettere emozione! L’obiettivo era infatti quello di far tornare a vivere ad ognuno di noi le stesse sensazioni provate in precedenza: il cammino dell’Italia ai mondiali del 2006, il Triplete dell’Inter del 2010 e molto altro ancora..

A questo punto quindi comprendiamo come il cosa viene comunicato è sicuramente importante, ma ciò che fa la differenza è sempre il come...come queste emozioni vengono trasmesse a chi spesso sacrifica qualcosa della propria vita per avvicinarsi il più possibile ai propri idoli. Credo quindi che il mix migliore sia quello di comunicare atleti e sportivi straordinari in campo che sanno essere persone normali al di fuori di esso, avvicinandosi (in questo caso digitalmente) ai loro tifosi che infondo sono la linfa del loro successo.

Mariano Angelico

 

 

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare:

Promuovi la tua attività su CalcioScout