Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Fernanda Caprioli: "Calcio femminile in grande crescita. Servono tenacia e coraggio di sbagliare”

07 Luglio 2020

Abbiamo avuto modo di scambiare due parole con Fernanda Caprioli, atleta della Nazionale Italiana Femminile con un curriculum d'eccezione, avendo partecipato anche a due Champions femminili per club di futsal con le Dairagirls.

Un’attenzione particolare alla crescita del movimento calcistico femminile negli ultimi anni, ma anche diversi spunti sull’esperienza azzurra e personale di Fernanda. 

 

Cosa ti ha avvicinato al calcio a 5?

"Dopo molti anni sui campi a 11 ho sentito l'esigenza, non senza difficoltà, di mettermi ulteriormente alla prova sul campo a 5. Dove tecnica e intelligenza tattica sono esaltate all'ennesima potenza".

 

Sulla tua esperienza in Nazionale?

"L'esperienza in Nazionale è una scommessa che mi sto ponendo, perché è un gradino più alto sul mio percorso di crescita sportiva. Per ora è un onore far parte di questo progetto".

 

Il momento top con la maglia azzurra?

"Ho ancora pochi trascorsi in Nazionale, ma l'amichevole contro le All Star Sudamerica è stato il momento più emozionante. Gioia quindi nel macinare un buon gioco con il team, nel fare un assist per la compagna Tihsler e nel segnare il mio primo gol con la maglia azzurra".

 

Sulla tua carriera personale invece, i momenti più belli? E i più difficili?

"A 11 ho avuto la fortuna di confrontarmi con giocatrici di qualità, ma credo di poter dire con certezza che i momenti più belli li ho vissuti sui campi a 5. Con esperienze anche internazionali, in A2 a Bellinzago Novarese e nell'ultima emozionante partita di Coppa Italia contro le Chikas Pavia.

Quello più difficile è stato sicuramente l'infortunio alla tibia di 5 anni fa che mi ha

bloccato più del previsto e mi ha fatto dubitare sulle mie possibilità di recupero". 

 

Riguardo alla crescita del calcio femminile negli ultimi anni?

"La realtà del calcio femminile è in crescita esponenziale per fortuna.

E anche grazie all'effetto post Mondiale molte giovani si avvicinano a questo sport".

 

Cosa può dare ulteriore slancio al movimento calcistico femminile?

"Il movimento ha comunque bisogno di raccontarsi in modo più ampio, anche a livello scolastico e regionale, per poter dare più libertà di scelta a chi si avvicina a questo mondo e poter giocare in varie discipline. Altrimenti si corre il rischio di far passare il calcio a 5 spesso in secondo piano".

 

Come ti immagini il futuro per il mondo del calcio a 5 AMF?

"Mi auguro che la bellezza del futsal possa essere ammirata da un pubblico sempre più vasto e che la nostra Nazionale possa farsi onore al prossimo Mondiale e, perché no, migliorare i traguardi fin qui ottenuti".

 

Dovessi dare alcuni consigli ad una giovane atleta di calcio a 5?

"A una giovane atleta dico sempre che all'inizio divertirsi è la cosa fondamentale, perché senza entusiasmo anche un gioco diventa noioso.

Poi specialmente a chi intraprende la speciale disciplina del calcio a 5 consiglio tenacia e coraggio anche di sbagliare.

Perché sul campo a 5 non si smette mai di imparare e incontrare ostacoli, ma è anche il palcoscenico migliore dove potersi esprimere".

 

Auspici e obiettivi per la ripartenza?

"Ho molte aspettative, anche se con il 'freno a mano tirato' dovendo aspettare l'effettivo via libera alle attività.

Vorrei far crescere ulteriormente il mio club dove appunto vi sono ragazze giovani molto promettenti, come Brugnoni e Caria.

E con altrettante speranze, trovare il mio posto e dare il mio contributo alla causa in questo sogno chiamato Nazionale".

 

 Alex Battaiola 

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare:

Promuovi la tua attività su CalcioScout