Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Giuseppe Brunacci, arbitro della finale Mondiale 2018 in Colombia

23 Giugno 2020

Continua il viaggio della FIFS tra i volti nazionali del mondo del football sala. Abbiamo intervistato Giuseppe Brunacci, arbitro italiano AMF e FEF nonché fischietto della finalissima della Coppa del Mondo Under 20 in

Colombia nel 2018 e della finale 3°/4° posto del Mondiale Senior 2019 in Argentina. Abbiamo parlato con lui della situazione che sta vivendo attualmente il mondo dello sport, di calcio a 5 AMF, della sua crescita
professionale come arbitro e molto altro ancora.


Come sta vivendo la situazione di stop forzato dell'attività sportiva?
Beh, come tutti l’ho vissuto a casa. In un primo periodo pensando fosse una cosa temporanea poi, col passare dei giorni, capendo l’entità del problema e cercando di arrangiarmi, allenandomi a casa individualmente.


La sua opinione riguardo alla ripartenza del mondo dello sport?
Onestamente, non sono pienamente d’accordo sulla gestione delle attività sportive. Con dei controlli serrati avrei lasciato giocare. Lo sport lo vedo infatti come una opportunità anche per allentare la noia e la tristezza delle persone

.
Che soluzione ritiene adeguata per il calcio a 5 AMF?
Di sicuro la ripartenza dovrà essere legata anche ad alcune prevenzioni, come le partite a porte chiuse. In tal senso, un punto chiave potrebbe rappresentarlo ad esempio la tv, un’opportunità per mantenere viva una buona visibilità di questo sport.


Lo stop permetterà di rilanciare il calcio a 5 AMF?
Secondo me lo stop innescherà una serie di riflessioni necessarie per rilanciare lo sport in generale. Molte discipline dovranno riorganizzarsi e sono certo che anche il calcio a 5 AMF con il suo presidente Axel Paderni farà le dovute considerazioni per ripartire al meglio.


Dovesse scegliere, cosa le manca di più dello sport in questo momento?
Viverlo. Facendo l’arbitro mi manca molto vivere il campo, il palazzetto, il contatto umano e il divertimento che c’è quando si scende in campo. Spero di poter ricominciare presto a rivivere queste emozioni.

Cosa l’ha spinta a diventare arbitro?
A dir la verità una serie di vicende. Io giocavo a calcio come portiere e ad un buon livello: ho giocato nellegiovanili del Novara, in Promozione e in Eccellenza. Ho poi iniziato a lavorare ma non mi era permesso allenarmi, neppure la domenica. L’unica cosa che mi permetteva di farlo era l’arbitraggio, così ho inizato a fare l’arbitro di calcio a 11 e ho amato da subito questo ruolo. Mi sono poi trasferito in Svizzera, dove arbitro ancora oggi.


Quale è stato il momento migliore della sua carriera? E il più difficile?
Nella mia carriera il momento più bello e più difficile allo stesso tempo è stato arbitrare la finale di Coppa del Mondo in Colombia. Un momento bellissimo ma molto difficile perché di grande responsabilità.
Un’emozione enorme, da far tremare le gambe nel pre parita, come d'altronde nella stessa partita inaugurale del torneo. Al fischio d’inzio però la concentrazione ha preso il sopravvento, inizia la partita e al
rumore dello stadio non si fa più caso.


Il sogno che vorrebbe realizzare?
Ancora non ci ho pensato. A dire il vero, il mio sogno per il calcio a 5 era quello di arbitrare ad un Mondiale e sono davvero felice di averlo potuto realizzare.


Il suo obiettivo per la prossima stagione sportiva?
Prima di tutto tornare in campo e poter arbitrare presto. Poi, anche in accordo con il Presidente, vorrei aiutare la Federazione a formare nuovi giovani arbitri. Fare l’arbitro è una bella sfida, ma serve essere decisi e risoluti. E anche la formazione è una componente che può aiutare da questo punto di vista.

 

Alex Battaiola

 

 

 

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare:

Promuovi la tua attività su CalcioScout