Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Riscaldamento pre-gara dei portieri

16 Giugno 2020

Oggi affrontiamo un argomento che, secondo il mio parere, è molto importante ma non viene considerato tale:

Riscaldamento pre gara dei portieri.

Secondo il mio modesto parere è molto importante perché il più delle volte vengono lasciati soli in questa fase, molto delicata in preparazione alla partita, il più delle volte viene gestita tra il ragazzo che gioca titolare e chi va in panchina, c’è anche da dire giustamente che nel mondo dilettantistico non tutte le società si possono permettere un preparatore per categoria del settore giovanile.

Fatta questa breve introduzione, passiamo alla fase in cui il preparatore segue il riscaldamento prima di un match, cercando di dare al ragazzo più certezze possibili.

Di seguito vi riporto quello che faccio io la domenica prima di una partita e che può essere utilizzato sia nel settore giovanile, fasce agonistiche, che nelle prime squadre:

Nello spogliatoio il portiere con il Mister della squadra ripassano le varie situazioni di gioco sui calci fermi coinvolgendo tutta la squadra;

Come usciamo dallo spogliatoio ci facciamo una breve chiacchierata con il ragazzo, cercando di diminuire la tensione pre-gara;

 

  • Iniziamo con la mobilità libera degli arti superiori e inferiori a secco e una corsa leggera (3 minuti con ambedue i portieri);

  •  

  • Passiamo all’ attivazione Podalica, nella prima fase con ampiezza sulla porta e poi con ampiezza sempre maggiore 5 minuti in totale con l’ utilizzo di ambedue i portieri;

  •  

  • Stretching 3 minuti;

  •  

  • Prese Frontali nella figura varie altezze 3 minuti ambedue i portieri;

  •  

  • Uscite alte su palle lente dx e sx (3 ripetizioni) e palle alte veloci dx e sx (3 ripaetizioni) , per prepararsi bene all’uscita alta, 4 minuti;

  •  

  • Uscite alte su vari cross da diverse posizioni, linea di fondo campo, metà area grande e vicino lo spigolo dell’ area grande, così facendo prepariamo il portiere a prendere confidenza con le dimensioni del campo; 6 minuti

  •  

  • Approccio al tuffo con 4 palle dx e sx raso terra, 4 palle dx e sx battenti a terra e 4 palle dx e sx mezza altezza, 5 minuti ambedue i portieri;

  •  

  • Spostamento dal centro porta verso la dx e parata raso, parata battente a terra e mezza altezza, spostamento dal centro porta verso la sx e parata raso, parata battente a terra e mezza altezza; (N.B. si riparte sempre dal centro porta) 5 minuti;

  •  

  • Passiamo a fare un po’ di tiri dal limite dell’ area, da diverse posizioni, muovendo la palla velocemente, per abituare il portiere allo spostamento veloce della palla e da diverse posizioni 5 minuti;

  •  

  • Qualche rinvio dal fondo palla a terra, qualche rinvio palla in movimento, qualche rinvio palla in mano ;

  •  

  • Per Terminare il riscaldamento, tiri della squadra alternando i due portieri.


 

Dal momento in cui il portiere rientra negli spogliatoi, deve avere il tempo di cambiarsi e di concentrarsi sul match.

Come potete vedere e leggere la fase di riscaldamento prevede circa 35-40 minuti massimo di lavoro, compresi i recuperi, si riesce ad effettuare un buon riscaldamento pre-gara.

A presto !

Pierluigi Sallese


 

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare:

Promuovi la tua attività su CalcioScout