Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Possesso palla o partita a tema?

24 Gennaio 2020

Sappiamo che all’interno della programmazione degli allenamenti di un allenatore diventa importante differenziare la tipologia di esercizi da adottare al fine di perseguire un determinato obiettivo.
Ma che esercizi proponiamo esattamente?  
Sono molteplici i mezzi utilizzabili e sono infinite le possibilità di inventiva e di varianti da poter dare ad ogni esercitazione.

Sono queste sempre funzionali al gioco del calcio?

Capita spesso di proporre qualcosa di apparentemente meraviglioso ricco di stimoli motori, cognitivi, visivi, sonori ecc ma poco realistici.

Possiamo e dobbiamo forse chiederci se quella determinata situazione che andiamo ad allenare si verificherà veramente in gara, o meglio quale vantaggio possa trarne il giocatore all’interno della partita.  
Infatti dobbiamo fare in modo che il calciatore sappia vedere, capire, scegliere ed eseguire un gesto tecnico in maniera efficace in un preciso momento e spazio di gioco.

Quali esercitazioni proporre quindi?

Ritengo possa essere utile proporre situazioni il più vicino possibile alla realtà dove sia presente una direzione di gioco e soprattutto dove ci siano degli imprevisti che possano quindi stimolare il giocatore a pensare continuamente il più velocemente possibile.

Proviamo a pensare che differenza possa esserci tra un semplice possesso palla ed una partita a tema: quale adottare tra i due? Ed in quale circostanza?

Mariano Angelico

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare:

Promuovi la tua attività su CalcioScout