Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Scopriamo Claudiu Micovschi

19 Dicembre 2019

Nato il 19/05/1999 ad Oradea in Romania, Claudiu Micovschi è un calciatore rumeno, di piede sinistro, il cui ruolo può variare da centrocampista di sinistra ad esterno sinistro o destro, e talvolta seconda punta. Ha notevole rapidità e un ottimo dribbling, supportate da una buona base tecnica

Tutto ciò fa sì che questo ragazzo sia molto duttile, e possa rappresentare un vero problema per le difese avversarie in quanto può essere spostato a partita in corso molto facilmente.

All’età di 8 anni, gioca nella scuola calcio del Diosig Phoenix, per poi passare alla Dinamo Oradea, e poi Luceafarul Oradea.

La prima squadra italiana che nota le sue qualità è il Chievo Verona, ma poi è il Genoa a credere davvero in lui.

Questo ragazzo proviene da un paesino di nemmeno 7 mila abitanti e ha iniziato a giocare tardi, 8/9 anni, e da li, è stata una lunga corsa per recuperare il tempo perso.

Metteva la sveglia alle 4 del mattino tutti i giorni, per fare qualche palleggio prima di andare a scuola, e poter realizzare i suoi due sogni, debuttare nella Romania Under 21, e giocare nel Real Madrid con il suo idolo Gareth Bale.

Un giorno quando era piccolo, l’Arsenal lo porta con sè ad un torneo, ad Augusta ma poi però lo boccia.

La stagione con la primavera del Genoa è stata ricca di soddisfazioni, tra campionato e coppa, in 29 partita segna 15 gol e fa 4 assist.

 

Micovschi, gioca da esterno, ma con la qualità di un regista e la freddezza di un attaccante, in quanto è veloce, imprevedibile e imprendibile.

Abile infatti, in veloci movimenti di smarcamento senza palla, rapido in conduzione e dribbling, può ricoprire il ruolo di esterno sia sinistro che destro, essendo mancino naturale, può giocare sulla sua fascia naturale, sfruttando meglio la capacità di saltare l’uomo e andare al cross, o sul lato destro, per sfruttare la zona interna di campo, tramite tiri, con la sua precisione e la potenza. Spesso impiegato anche come centrocampista di sinistra, data la sua buona tecnica e visione di gioco, e la dinamicità, che gli permette anche di effettuare rapidi scambi palla a terra e veloci triangolazioni.

Essendo freddo sotto porta, può anche essere schierato come seconda punta, affiancato da un partner di reparto che funge da “perno”, con Claudiu bravo ad inserirsi negli spazi a lui creati, o pronto a raccogliere sponde, o palloni vaganti in area.

Insomma un giocatore moderno; tecnicamente validissimo, duttile, rapido e veloce, con buona propensione al dribbling e alla giocata individuale.

Il suo tallone d’Achille può essere la fase di non possesso, dove deve essere bravo in fase di pressione singola, o pressing collettivo sui giocatori avversari, nonché coprire bene le zone di campo, ed essere bravo a non farsi saltare nei duelli individuali.

Ha un’enorme potenziale, vista la sua giovane età, (20 anni), ed avrà certamente modo di imparare la fase difensiva dal punto di vista tecnico e tattico.

Attualmente gioca nell’Avellino nel girone C di Lega Pro, in prestito dal Genoa ed è allenato da Ezio Capuano.

A questo link potete vedere la mia video analisi da cui ho tratto spunto e scritto questo articolo.
 

https://youtu.be/z4lwb-es0EA

 

Fabio Polverino

 

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare:

Promuovi la tua attività su CalcioScout