Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Più Allegri e meno filosofi?

11 Dicembre 2019

In una recente intervista rilasciata al Corriere della Sera, è tornato a parlare Massimiliano Allegri. L’ex allenatore della Juve, attualmente senza panchina, ha offerto vari spunti interessanti, sostenendo, ad esempio, che, guardando il calcio da fuori, sono due le cose che risaltano di più: la prima è che i giocatori africani stanno spostando il calcio sul lato fisico: la qualità resta fondamentale, ma la base del calcio sta cambiando. La seconda è che sta rivedendo un grande ritorno del contropiede.

Il tecnico toscano, inoltre, non si è risparmiato anche dal criticare un sistema calcio in cui troppi “filosofi” si permettono di dire la loro: “Se i filosofi sono bravi, perché no? Il problema è il risultato, cioè la realtà. Lo ottieni o no? Io a casa non ho nemmeno un computer, uso l’iPhone come un telefono e basta. Ma se guardo calcio so cosa vedo. E mi nascono mille idee. Siamo ancora più forti noi della tecnologia».

Infine, Allegri ha promesso che dal prossimo anno lo vedremo seduto in una nuova panchina. Ha confidato di stare studiando inglese a Milano, sempre più probabile, quindi, un futuro in Premier: Mister, come si traduce “Innanzitutto bisogna fare i complimenti ai ragazzi?” 

Allegri: “Vedo in giro troppi filosofi del calcio”. Sei d’accordo?
Rispondi al nuovo sondaggio di CalcioScout, possono farlo tutti gli iscritti.

Ab

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare:

Promuovi la tua attività su CalcioScout