Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Lettera delle mamme del Fiumicino Calcio alla Societa'

16 Febbraio 2014

Chi non studia non gioca!

Per la prima volta una società dilettantistica italiana, la Fiumicino Calcio, ha introdotto la meritocrazia scolastica nel gioco del calcio per  i suoi giovani tesserati.

Tutti  i ragazzi della societa capitolina, dai pulcini della scuola calcio fino ai giovani della Juniores, dovranno portare la pagella  e dimostrare il loro impegno per poter essere convocati la Domenica alla partita.

"Ci siamo ispirati al modello dei college americani - spiega Massimiliano Di Giulio, insegnante la mattina, responsabile della scuola calcio sui campi di Fiumicino il pomeriggio". Sono 180 i bambini inscritti alla scuola, tra i 6 e i 13 anni, ma nessuno gioca senza pagella in ordine"

L'iniziativa viene lodata da un gruppo di mamme che, in una lettera che abbiamo il piacere di pubblicare, ringrazia pubblicamente la società per questa meritevole iniziativa.

“Lo sport, soprattutto quando si parla di bambini, deve essere in primis educazione. Scuola di vita. Trasmettere valori. Presidenti, allenatori, staff.

Tutti devono contribuire alla crescita morale di chi si appresta, prima o dopo, ad affrontare quel lungo percorso che si chiama vita. Per questo motivo, sperando che sia d’esempio per tante altre società sportive e perché le iniziative lodevoli vanno evidenziate e soprattutto pubblicizzate, vogliamo dire grazie, come genitori, come mamme, all’iniziativa del Fiumicino Calcio.

Tutti i bambini della scuola calcio, dei pulcini, degli esordienti. I ragazzi dei giovanissimi, allievi e juniores hanno dovuto portare con sé la propria pagella.

Chi ha brutti voti non verrà convocato per le partite. Era stato già annunciato a inizio anno calcistico.

Ricordato durante tutto questo semestre. Al Fiumicino Calcio non giocherà solo chi ha più talento, perché di Cristiano Ronaldo e Messi se ne trovano uno su un miliardo e spesso non bastano cento anni per trovarseli in casa.

Al Fiumicino Calcio giocherà chi riesce a rappresentare i valori che la società vuole trasmettere: passione, dedizione, lealtà, educazione, cultura della vita e dello sport. Una società che decide spontaneamente di mettere davanti ai risultati sportivi quelli umani, i valori, è una società sana.

Oggi come ieri siamo orgogliose di rappresentare il Fiumicino Calcio, orgogliose di far indossare ai nostri figli queste casacche e questi colori. Grazie Fiumicino Calcio per quello che stai facendo, per quello che stai insegnando ai nostri ragazzi e per quello che hai insegnato anche a noi: prima ancora del calcio viene la cultura e soprattutto la vita”.

Un gruppo di Mamme del Fiumicino Calcio

M.O.

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare:

Promuovi la tua attività su CalcioScout