Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Amnesty International rinnova l'allarme Qatar 2022

19 Novembre 2013

Ancora un attacco ai mondiali in Qatar del 2022.
Questa volta è Amnesty International a sollecitare 
l'intervento della Fifa nel paese arabo per ottenere
un intervento sulle condizioni di sfruttamento della manodopera
straniera impiegata nella costruzione degli stadi.
Secondo uno studio della confederazione dei sindacati in questo 
modo si arriverà alla pazzesca cifra di 4000 morti tra gli operai
prima ancora che venga dato il calcio di inizio.
Alla prima denuncia fatta dal giornale britannico "The Guardian"
Joseph Blatter aveva risposto che le autorità del Qatar si sarebbero
adoperate per modificare le normative sul lavoro che tra l'altro prevedono anche la prigione per chi volesse andarsene prima della scadenza del contratto di lavoro.
Il rapporto di Amnnesty si basa su interviste fatte a molti lavoratori 
dove viene denunciato il mancato pagamento dei salari , condizioni di lavoro dure ma soprattuto le condizioni di alloggio fatiscenti con lavorati costrettia vivere in stanzoni sovraffollati e squallidi.

 

M.P.

 

ecco il link al servizio video di euronews

http://it.euronews.com/2013/11/18/qatar-2022-lavoratori-sfruttati-per-i-mondiali-di-calcio/

 

Gallery: 

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare:

Promuovi la tua attività su CalcioScout