Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Che sarà di questa Serie A?

11 Marzo 2020

Il campionato di Serie A 2019/2020 avrà mai una fine? E se mai ce l’avrà, come sarà? Questi sono i quesiti ai quali la Federazione, in questo clima di emergenza e incertezza, dovrà rispondere entro pochi giorni.

Ad oggi sarebbero allo studio "quattro ipotesi", in stato, però, assolutamente embrionale: 

- In caso di ritorno alla normalità dopo il 3 aprile, c’è la speranza di recuperare le partite di campionato oltre il 24 maggio, confidando quindi nello spostamento al 2021 dell’Europeo;

- Non assegnazione del titolo di Campione d’Italia e conseguente comunicazione alla UEFA delle società qualificate alle coppe europee (scelte a tavolino);

- Far riferimento alla classifica maturata fino al momento dell’interruzione;

- Far disputare solo i playoff per il titolo di Campione d’Italia ed i playout per la retrocessione in Serie B.

Queste eventualità verranno discusse nella riunione del Consiglio Federale già fissata per il prossimo 23 marzo. In questi dodici giorni, quindi, oltre a valutare ogni singola opzione, sarà fondamentale monitorare l’evoluzione del virus. Solo in caso di un vistoso miglioramento, infatti, si potrà pensare di riuscire a finire il campionato. Altrimenti è tutto da vedere. E da decidere.

In caso l’emergenza Codiv-19 continuasse, quale sarebbe la scelta migliore?
Rispondi al nuovo sondaggio di CalcioScout, possono farlo tutti gli iscritti.

Andrea Bonso

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare: