Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Il coronavirus ferma il calcio cinese

02 Febbraio 2020

La Federazione Calcistica Cinese, la CFA, ha comunicato che tutti gli eventi organizzati in Cina sono stati rimandati a causa della diffusione del coronavirus.

L’epidemia che ha colpito il Paese ha quindi, come era ampiamente prevedibile, i suoi effetti immediati anche sul mondo del calcio. L’inizio della Chinese Super League, il massimo campionato che sarebbe dovuto ripartire il prossimo 22 febbraio, è stato rinviato, così come l’apertura in generale di tutta la stagione 2020.

  • Si è infatti deciso di rinviare “ogni tipo di competizione di tutti i tipi e di ogni livello” questo al fine di proteggere tanto gli atleti quanto gli spettatori.

La decisione della CFA rappresenta solo l’ultimo provvedimento preso in brevissimo tempo in ambito sportivo negli ultimi giorni. A causa della diffusione dell’epidemia, la Federcalcio Asiatica aveva già stabilito l’inversione di campo delle gare dei primi tre turni delle compagini cinesi impegnate nella Champions League Asiatica (Beijing Guoan, Shanghai SPIG, Guanghzou Evergrande e Shanghai Shenhua).

Anche la gara che avrebbe dovuto assegnare la Supercoppa di Cina che vedrà opposte il Guanghzou Evergrande di Fabio Cannavaro e lo Shanghai Shenhua che si sarebbe dovuta disputare il prossimo 15 febbraio, è stata ovviamente rinviata a data da destinarsi.

Fonte: goal.com

C.S.

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare: