Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Le 12 nuove regole del calcio che devi conoscere

21 Luglio 2019

Entreranno in vigore già a partire da questa stagione, sono le nuove regole stabilite dalla 133ª assemblea dell’Ifab, l’organismo che codifica le regole del calcio.

1. LA BARRIERA

La squadra che calcia una punizione diretta non potrà effettuare un’azione di disturbo sulla barriera che difende. Gli offendenti dovranno trovarsi ad almeno un metro di distanza dalla barriera.

2. FALLO DI MANO

Saranno tre i criteri per l’assegnazione del fallo di mano: distanza, movimento, posizione del braccio. Se quest’ultimo sarà molto distante dal corpo verrà assegnata la massima punizione possibile. Il tentativo sarebbe quello di rendere uniforme il giudizio e ridurre i margini di discrezionalità del direttore di gara.

La volontarietà non sarà più un criterio oggetto di valutazione. Dunque l’intervento fortuito sarà considerato falloso a prescindere. Tranne nei casi di autorete, anche il gol fortuito di mano sarà annullato.

3. LA SOSTITUZIONE

Si eviteranno le solite perdite di tempo in occasione del calciatore che deve uscire dalla metà campo per la sostituzione: i calciatori in campo che vengono sostituiti potranno uscire dal punto più vicino, in qualsiasi parte del campo.

4. STOP ALLE PALLE «SCODELLATE» NELLE AZIONI INTERROTTE NON A CAUSA DELL’ARBITRO

In caso di infortunio o altre interruzioni anomale, l’arbitro farà calciare la sfera dalla squadra che deve giocarla e l’avversario osserverà una distanza di 4 metri.

5. IL PORTIERE IN CASO DI RIGORE

Se prima il portiere era libero di muoversi solo lungo la linea di porta, d’ora in poi potrà farlo tenendo anche un solo piede sulla linea. Attraverso il VAR si potrà intervenire per ripetere il rigore, in caso di parata, se il portiere non ha almeno un piede sulla linea al momento del tiro.

6. RIMESSA DAL FONDO

Attualmente sulla rimessa dal fondo la palla deve uscire dall’area per essere giocata. Da adesso non sarà più così. Sarà però permesso anche agli attaccanti avversari di intervenire e colpire il pallone prima che esca dall’area, anche se, sul primo tocco, dovranno stare distanti 9 metri e 15.

7. PALLA O CAMPO?

L’antica regola non scritta della strada diventa realtà. La squadra che vince il sorteggio iniziale potrà scegliere se giocare il pallone o il campo, mentre in precedenza si sceglieva solamente il campo.

8. AMMONIZIONI ED ESPULSIONI PANCHINA

Se prima si poteva mostrare solo il rosso, ora allenatori e altri componenti della panchina potranno beccare anche un giallo. Una volta espulsi però scatterà la squalifica per la gara successiva, cosa che prima non era automatica.

9. TOGLIERE LA MAGLIA

Togliere la maglia o esultare in maniera impropria dopo avere realizzato un gol annullato successivamente dal VAR farà scattare l’ammonizione (o l’espulsione nel caso il giocatore fosse già stato ammonito).

10. REGOLA DEL VANTAGGIO

In caso di punizione a favore la squadra beneficiante potrà battere subito anche senza aspettare l’eventuale ammonizione al giocatore avversario. Il direttore di gara provvederà a mostrare il cartellino giallo al giocatore che ha commesso il fallo successivamente.

11. ARBITRO MAI NEUTRALE

Era una delle regole più vecchie: l’arbitro è neutrale e la palla che lo tocca fa proseguire il gioco come se nulla fosse. Non sarà più così: se il tocco dell’arbitro favorisce un assist o un gol il gioco sarà ripreso con palla a due oppure con la palla al portiere nel caso in cui il tocco del direttore di gara avvenga nell’area di rigore.

12. SE IL PORTIERE SVIRGOLA

Se il portiere, giocando con i piedi su un retropassaggio, “svirgola” palesemente la sfera, potrà rientrarne in possesso con le mani senza venire sanzionato con una punizione indiretta.

 

C.S.

 

 

 

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare: