Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Monsieur Magic

15 Marzo 2019

L “Artiste” oppure più affettuosamente "Monsieur Magic" come venne soprannominato in Francia Aulis Rytkönen ha lasciato il circo del calcio il 16 aprile scorso andandosene all'età di 85 anni e lasciando il mondo sportivo finlandese nella tristezza.

Primo giocatore professionista finlandese e riconosciuto come il più grande calciatore del suo paese ,

Nato a Karttula nel 1929, Rytkönen debuttò nella squadra locale del KuPS Kuopio a 16 anni per poi guadagnarsi il trasferimento al Tolosa FC dopo le Olimpiadi di Helsinki del 1952.

I sette anni in Francia furono un successo tant'è che alla notizia della sua morte il Tolosa gli ha dedicato un bel tributo sul suo sito ed un minuto di applausi prima della partita successiva alla sua morte

Rytkönen aiutò la squadra ad arrivare nella massima divisione e poi a vincere la Coppa di Francia nel 1957.

Con il club francese disputò 106 partite nella massima divisione e fu eletto miglior giocatore finlandese nel 1949, 1950 e 1952.

Durante i suoi sette anni trascorsi in Francia col Tolosa fu convocato una sola volta in nazionale in occasione delle qualificazioni mondiali poiché il regolamento dell'epoca prevedeva che la squadra fosse composta da soli giocatori dilettanti

Collezionò solo 37 presenze con la Finlandia, segnando sette gol, ma fu comunque una figura importante anche al ritorno in patria.

Nel 1960 tornò in patria per ricoprire il doppio ruolo di allenatore e giocatore nell'HJK di Helsinki.

Dal 1967 svolse il ruolo di capo allenatore per l'HJK vincendo campionati da allenatore sia a livello maschile che femminile.

Nel 1975 fu nominato commissario tecnico della Nazionale finlandese e  guidò la squadra durante le qualificazioni agli Europei del 1976 e dei  Mondiali del 1978.

L'ex giocatore del Tolosa è un vero e proprio monumento dello sport scandinavo ed europeo, era un uomo disponibile , saggio , affascinante e sempre molto cordiale ed a  testimoniarlo il fatto che ci sono strade in suo nome in diverse città del paese ;  la sua tecnica era citata ad esempio come la sua semplicità , generosità e gentilezza

Nel 2003 diventò il primo calciatore a ottenere una medaglia Pro-Sports dal governo finlandese, e nel 2007 ricevette la Palla del Capitano SPL-FBF per il suo servizio al calcio.

 

M.P.

Gallery: 

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare: