Sei un dilettante o un professionista del mondo del calcio?

Registrati gratuitamente nel nuovo social network dedicato ai protagonisti del calcio e connettiti con compagni, allenatori, dirigenti, tecnici e preparatori atletici, contattali e scopri nuovi talenti grazie alla funzione di Scouting, segui i loro aggiornamenti e quelli delle tue società preferite.

Amministra gratuitamente le informazioni e news della tua società, rilascia comunicati e condividi foto e video.

Iscriviti ora

Allenatori italiani all'estero: Federico Turriziani è in Canada

17 Ottobre 2017

Raccontiamo oggi la storia calcistica di Federico Turriziani,  che potrebbe (gli facciamo il nostro personale augurio) diventare a breve l'allenatore della prima squadra del Toronto che parteciperà alla nascente serie A Canadese la Canadian Premier League. 

Federico ci racconti un po' il tuo percorso? Da calciatore ho sempre giocato in Umbria ( nato ad Assisi e residente a Perugia) a livello dilettantistico, ho smesso a 24 anni per dedicarmi agli studi e perchè mi sentivo più adatto e portato al ruolo di istruttore/allenatore... Mentre studiavo alla facoltà di Scienze Motorie, ho conseguito anche  il Diploma di Istruttore giovani calciatori, la Licenza Uefa B, l'abilitazione da Preparatore Fisico Olimpico all'acqua Acetosa ed ho iniziato i primi passi nei settori giovanili e come allenatore in seconda delle prime squadre..

Quali categorie hai allenato? Del Settore Giovanile praticamente tutte, Pulcini,Esordienti , Giovanissimi Reg , Allievi Reg e Juniores Reg. per poi proseguire l'impegno con la prima squadra vincendo un  campionato di Promozione ed uno  di Eccellenza e facendo 2 otttimi campionati in Serie D.

Poi l'approdo nei professionisti? Esatto. poi il salto nei Professionisti, Cesena calcio, al fianco di Mr. Medri prima, Gozi poi e sotto la guida di Piangerelli con cui ho toccato anche la prima squadra che in quegli anni militava in serie A; Sappiamo tutti dei problemi economici di quel Cesena...dopo mesi senza stipendio decisi di cambiare aria e tentare l'avventura estera.

Quindi Canada? Sì, nel gennaio 2013 sbarco a Toronto, agli York Region Shooters, come allenatore in seconda in prima squadra e allenatore dell'U21 con cui arrivo a giocare la finale del campionato di categoria. Nello stesso periodo vengo selezionato e raggiungo l'accordo per la stagione successiva  con una squadra di MLS: i San Jose' Earthquakes. Sfortunatamente pero' alla fine del campionato l'intero staff viene esonerato e quindi la mia avventura si blocca ancor prima di iniziare.

Da qui la decisione di tornare in Italia agli allievi del Catania? Sì, Torno in Italia e precisamente in Sicilia con gli Allievi Regionali  a Catania, poco dopo con la promozione del perugia dalla Lega Pro alla Serie B mi ritrovo in procinto di entrare nello staff della prima squadra come collaboratore Tecnico e video analista tattico (avevo preso nel frattempo la certificazione) ma a pochi giorni dall'inizio del ritiro tutto sfuma, e accetto di  ripartire dalla Centese, ma dopo poche settimane capisco che la situazione e' disperata...società indebitata e fallimento inevitabile, decido comunque di rimanere giocando il girone di ritorno con gli allievi.

Anche in base a questa ultima esperienza decide di tornare in Canada? Arrivati a  questo punto decido allora di raggiungere il mio collega ed amico Davide Massafra (con cui avevo lavorato a Cesena) che dopo 2 anni di lavoro in Canada decide di aprire un'accademia alle Cascate del Niagara... Il resto è storia di questi giorni con l'u16 che arriva a giocarsi le finali nazionali USA ad indianapolis perdendo in finalissima contro Boston.

Ed ora potrebbero spalancarsi le porte della Canadian Premier Leauge. Eh sì, questa sarebbe proprio una bellissima opportunità olre che una bellissima sfida, lo spero proprio!!!! 

Redazione CS

Cerca nel blog

Ti potrebbe interessare: